martedì 7 aprile 2015

Sesso anale - capitolo I°

In questi giorni mi sono arrivate diverse richieste per diversi argomenti. Dovendo scegliere mi sono lanciata sul più ricorrente: quello del sesso anale.

Per molti è un tabù, per tanti un blocco psicologico, per molti altri un enorme limite da affrontare.
Il blocco psicologico circa il sesso anale è molto diffuso soprattutto tra le donne, fra i più comuni dei problemi c'è la paura di sporcare, la paura della dilatazione e del dolore legato a questa.

Uno dei principali consigli che ho dato a molte amiche ed amici è stato quello di giocare da soli, certe esperienze vale la pena affrontarle anche attraverso l'autoerotismo, non per forza usando oggetti; le dita sono un ottimo strumento.
Nel caso si voglia usare invece un sex toy, il mio consiglio è quello di andare su un normalissimo dildo di normali dimensioni, possibilmente di un materiale morbido come la gomma, il jelly, il silicone e la real skin. Andateci cauti, ma non abbiate troppo timore, i muscoli dell'ano sono molto elastici.

Godersi l'esperienza da soli aiuta a capire anche la conformazione fisica interna, soprattutto aiuta a gestire il piccolo dolore iniziale che potrebbe esserci alle prime esperienze.
Usate del lubrificante, sia che voi abbiate intensione di giocare con le dita, sia che per l'utilizzo dei giocattoli (con questi ultimi è buona cosa usare anche dei preservativi).
Siate rilassati, i muscoli dell'ano si rilasseranno con voi e vi permetteranno una penetrazione tutt'altro che traumatica.
Non mi sento di consigliarvi una posizione in particolare, provate con quella che secondo voi vi permette di restare rilassati e sopratutto comodi.


Curiosità: Nell'antica Roma sodomizzare gli schiavi era un segno di potenza da parte del padrone. 
Dal 1200 al 1700 questa pratica veniva punita dalla legge con la morte sul rogo.  Questa legge è stata abolita soltanto nel 2003 in 13 degli Stati Uniti.
Circa il 35% degli uomini italiani (etero e gay) dichiara di praticare sesso anale; per l'uomo è un atto che dà particolarmente piacere per via della stimolazione della prostata.

In queste due immagini troviamo:
In alto: Gigolino, un adorabile vibratore della Funfactory lungo e sottile, ideale come dimensioni per iniziare da soli, ottimo anche per la stimolazione del punto G.
In basso: Cavalier, un anal toys sempre della casa tedesca Funfactory, la sua forma aiuta la penetrazione soprattutto step by step. 

1 commento: