mercoledì 27 maggio 2015

Un articolo tutto maschile

Ultimamente aumentano le domande sui sex toys dedicati agli uomini.
Rispetto a quelli esclusivi per le donne sono molti meno, eppure sono diverse le tipologie e diversi i punti su cui fanno forza.
Ovviamente questi quattro oggetti non sono gli unici giochi dedicati agli uomini, nulla toglie il divertimento di un normalissimo dildo o vibratore, oppure di uno strapon da doppia penetrazione per la donna.

Tra i sex toys esclusivi per gli uomini troviamo i cockring, i masturbatori  e i massaggiatori prostatici.


I cockring sono anelli da indossare alla base del pene per costringere momentaneamente il flusso di sangue prolungando l’erezione e ritardando l’eiaculazione. Può essere indossato solo intorno al pene oppure intorno sia il pene che allo scroto, o solo semplicemente allo scroto. I materiali variano, più comunemente viene usata la pelle, la gomma, il metallo o il silicone.





Gli anelli vibranti sono cockring dotati di una sporgenza vibrante pensata per stimolare il clitoride della partner.




I masturbatori servono a riprodurre fedelmente la sensazione della penetrazione vaginale e anale.
[nella foto qui sopra max - lovense]

I massaggiatori prostatici sono sex toys di ultima generazione pensati per massaggiare efficacemente prostata e perineo sia in vista dell’intensificazione del piacere sessuale, sia per curare l'impotenza ed evitare il rilassamento dei muscoli pelvici.


Per molti uomini etero i sex toys maschili sono un enorme tabù perchè alcuni, come i massaggiatori prostatici, sono invasivi.
Il mio consiglio è quello di staccarvi dall'idea della penetrazione come un atto legato solo al mondo gay maschile, altrimenti vi perderete una parte del divertimento; in più, per chi vorrebbe iniziare, vi invito a leggere l'articolo Sesso anale - capitolo I°, piccoli consigli per un buon inizio.

lunedì 25 maggio 2015

Cosa hanno in comune The Avengers e Star Wars?

La produzione di giocattoli erotici buffi non ha fine.
Divertenti, colorati, creativi... sono diversi i marchi e i disegnatori che progettano linee divertenti prendendo spunto da qualsiasi cosa e quando dico qualsiasi cosa intendo proprio qualsiasi cosa: cartone animato, serie tv, oggetti (come avevamo visto in un altro articolo). 

Tra i vari disegnatori di sex toys buffi troviamo Balazs Sarmai, anche se in questo caso buffi non è il termine più corretto viste le linee delicate ed interessanti di ogni singolo toy.
Sarmai ha progettato una serie di giocattoli sessuali concettuali che prendono apertamente ispirazione da 'The Avengers' della Marvel.
Ogni singolo giocattolo è stato progettato prendendo ad esempio le caratteristiche del team di supereroi e viene fornito con le proprie capacità e super poteri.
Ad esempio 'Thor' è uno stimolatore elettrico, mentre per quanto riguarda 'Hawkeye', proprio come il personaggio, è in grado di colpire' il punto esatto 'ogni volta.

 

 

Ultimo di questa serie LOKI, basato sulle forme della ina wave:

Capitan America - vibratore in silicone
Iron Man - vibratore
Thor - stimolatore elettrico
Hawjeye - stimolatore G-spot
Black Widow - stimolatore clitorideo
Hulk - grande dildo in silicone
Loki - rabbit G.spot

Questi degli Avengers, però, non sono gli unici sex toys che Sarmai ha disegnato. E' toccato anche a Star Wars essere d'ispirazione per il giovane ragazzo.

C-3PO è gigi 2
R2-D2 è  alia
Lord Vader è wand
Stormtrooper è un ida


Tutti questi sex toys sono progettati sulla base dei prodotti della LELO

martedì 19 maggio 2015

Controllo remoto dei sex toys

I primi sex toys vibranti risalgono al 1869, quando l’americano George Herbert Taylor inventa il “manipulator”, negli anni sono diverse sia le varianti della vibrazione, sia i tipi e le modalità.
La classica vibrazione:
La vibrazione legata al clitoride e quindi più potente:
Le vibrazioni controllata da telecomandi:
Le vibrazioni con controllo remoto: 
Le modalità sono appunto infinite, come infiniti sono i modi in cui queste vibrazioni possono essere comandate.
Conoscerete sicuramente gli ovetti, oggetti molto venduti (tra i più venduti dopo le geisha balls), che si inseriscono all'interno della vagina e possono diventare parte di un gioco o di una scena divertente perchè comandati a distanza. La tecnologia di questi toys è molto semplice, purtroppo hanno la limitazione della distanza, ovvero oltre un tot di metri non è possibile farli funzionare tramite telecomando. Proprio per questo motivo nascono diverse aziende che sviluppano sistemi con applicazioni per il telefono o pc. Questo permette di mandare il partner a cena con amici e poter controllare a distanza il loro giocattolo. Oppure permette di starvene comodi in poltrona ed osservare il vostro partner godere del giocattolo manovrato da voi.

Lovense è il culmine anni di ricerca e sviluppo, genitore di  Remote Pleasure, dispositivo rivoluzionario che usa Skype come controllo a distanza.
Max e Nora sono stati i primi, nel 2013 ad avere un app per il controllo a distanza.

[nelle immagini (dall'alto verso il basso): Gigolino della funfactory - Wand della lilo - Tiani della lilo - Nora della lovense]

mercoledì 13 maggio 2015

Mini vibratori

Quante volte vi è capitato di dover nascondere oggetti legati alla sessualità anche in casa vostra?
Coinquilini impiccioni, genitori, amici curiosi...
Per queste situazioni e tante altre, esistono dei piccoli vibratori, delle piccole magic wand, oggetti tascabili da poter tenere perfino dell'astuccio dell'università!

La Funfactory ha disegnato una linea di vibratori molto divertenti e colorati. Si possono acquistare singolarmente (immagine a sinistra - FIZZY), oppure è possibile avere il pacchetto completo, in cui si ha una base vibrante a forma  di dito e dei cappucci tutti di forme differenti (immagine in basso - BUDDY, CHICO, FIZZY, SCOOBY).
L'aspetto divertente di questa linea non è solo il poter comporre, ma anche il disegno. Ogni gomma di silicone esterna, se presa singolarmente, non sembra affatto il cappuccio di un vibratore.
BUDDY è alto 15.5 cm ed ha un diametro di 2.0 cm
CHICO è alto 13.5 per un diamentro di 1.4 cm 
FIZZY è alto 13.2 cm per un diametro di 2.3 cm
SCOOBY è alto 13.3 cm per un diametro 2.2 cm
Tutte misure "tascabili"!


Tra gli stimolatori troviamo invece anche la mini fairy pocket, ovvero una piccola magic wand. Esistono di varie misure, dalla più grande che è la magic wand, alla media che è la mini fairy in tre versioni di cui la più piccina viene chiamata pocket (immagine qui sotto - da notare le proporzioni con il connettore usb).
Tra i massaggiatori troviamo anche diversi oggetti della LELO, sono tutti sex toys che possono essere inseriti e lasciati internamente, quindi indossati anche durante la spesa o durante una cena romantica.
Tra questi troviamo Lyla2 (immagine a sinistra), una sorta di ovetto da inserire nella vagina, con un telecomando che reagisce al movimento di chi lo ha in mano. Vi consiglio di utilizzare questo toy anche come massaggiatore clitorideo durante il rapporto.
Un giocattolo sempre della Lelo che può essere indossato sia in momenti quotidiani che durante il rapporto sessuale è invece il Tiani, ce ne sono diverse versioni: Tiani, Tiani 2 e Tiani 3(immagine in basso). Dei tre vi consiglio il due, molto più venduto addirittura del tre. Anche questo toy ha il telecomando manovrabile anche solo attraverso il movimento del polso. La potenza della vibrazione è in grado di far vibrare anche un panchina!
Simili ai giochi Lelo nelle forme troviamo alcuni giocatoli della We Vibe come II Plus (immagine qui sotto).
Insomma, la scelta è infinita, questi che vi ho mostrato sono pochi rispetto alla vasta scelta sul mercato. Intanto godetevi questi!

martedì 12 maggio 2015

Masters e Johnson

Probabilmente conoscerete William Masters e Virginia Johnson grazie alla serie di successo Masters of Sex.
Li conosciamo in vesti romantiche e divertenti, eppure i due sono stati davvero pionieri del piacere e dell'orgasmo.
Il loro lavoro di ricerca risale al 1954 (pubblicato nel 1966). 

Masters e Johnson suscitarono polemiche e discussioni in tutto il mondo per via dei loro studi; nonostante tutto osservarono più di 10.000 cicli di risposte sessuali, ottenute mediante masturbazione, coito e “coito artificiale”. Oltre che alle modificazioni degli organi genitali, venivano registrati il ritmo respiratorio, l’elettrocardiogramma e misurate le variazioni di pressione arteriosa. Fecero così grandi scoperte che oggi sono utili per svariati motivi, da quelli più scientifici a quelli più legati al divertimento.

Insomma, grazie al Masters e Johnson, siamo riusciti a scoprire qualcosa in più sul nostro corpo, soprattutto su ciò che accade in quel particolare momento che venne paragonato (da uno studio di scienziati dell'Università di Groningen in Olanda), come sensazione e reazione fisica, a dosi cospicue di eroina.


Curiosità: Il coito artificiale venne realizzato tramite il “pene artificiale” (citato nell'articolo Da Hello Kitty alla fotocamera); un particolare vibratore fabbricato in plastica trasparente, dove al suo interno c'erano una microcamera ed una luce fredda.

Gli studi avevano inizialmente come campione delle prostitute, perché i due scienziati pensavano di non poter trovare persone disposte a partecipare alle loro ricerche. Si resero presto conto che così non avrebbero potuto standardizzare i loro dati ottenuti per via del campione cosi' “particolare", decisero quindi di rivolgersi a dei volontari, modalità' comune ad ogni ricerca fisiologica. Ciò li sorprese, perché il numero di gente disponibile per la ricerca era più alto delle aspettative (erano per lo più studenti universitari), dovettero infatti rifiutare le continue offerte di collaborazione che giungevano al gruppo di ricerca.

(immagine presa dal telefilm Masters of Sex)

giovedì 7 maggio 2015

Strapon - Strapless

Qualche giorno fa ho fatto una piccola conferenza a Milano in cui, come ospite, spiegavo cosa sono e come si usano alcuni sex toys.
Tra il breve percorso storico, la spiegazione e funzionamento di ogni singolo oggetto ho tirato fuori questo sex toy: 
Gli sguardi della gente alla vista del giocattolo erano abbastanza incuriositi, ruotavano la testa a destra e sinistra per tentare di capire il funzionamento.

Forse non tutti lo conoscono, soprattutto per la struttura insolita che ha, eppure è un normalissimo strapon, anzi per esser più corretti uno strapless. Ovvero un fallo con una sorta di fagiolo gigante dal lato opposto che permette di penetrare il partner senza avere alcuna imbragatura, a differenza del conosciuto strapon.

Per chi non sapesse cosa è uno strap on (immagine sotto), lo strap on non è altro che un dildo disegnato per essere indossato, divertente sia per le coppie eterosessuali che per le coppie omosessuali.
L'uso di questo giocattolo ha svariate sfaccettature. Può essere utilizzato da due donne (interessante in questo caso è soprattutto lo strapless, se entrambe amano la penetrazione), da due uomini, da una donna su un uomo e da un uomo su una donna, permettendo così la doppia penetrazione oppure la penetrazione di più partner.

Pro e contro:
  • Uno strapon con la cinghia ha come punto a favore il fatto che può essere intercambiabile, ovvero mutanda/imbragatura restano fisse e il dildo può essere sostituito con plug o dildo di altre dimensioni, colori e forme, permettendo così di poter avere la penetrazione anche per chi lo indossa (se il dildo inserito ha due facce).
    Come lato negativo ha quello di essere spesso fastidioso per via dell'imbragatura, soprattutto in movimenti molto forti e decisi.
  • Lo strapless è un oggetto che dà soprattutto sensazione di libertà, fa sentire nudo chi lo indossa proprio perché non ha alcuna imbragatura. 
    Il lato negativo di questo toy è legato al fagiolo che viene inserito da chi penetra col dildo. Per chi non ha una buona muscolatura pelvica, infatti, è poco consigliato perchè per via della lubrificazione tende a scivolare fuori, è possibile, però, trovare soluzioni alternative come indossare dei collant o delle mutande con un buco apposito.
Lo strapless della prima immagine si chiama Share ed è un toy creato dalla funfactory.


lunedì 4 maggio 2015

Da Hello Kitty alla fotocamera

Vi sarà forse capitato di leggere articoli sui sex toys su vari giornali e riviste. Negli ultimi anni c'è stato un boom di vendite per diverse case e molte hanno deciso di creare delle novità basandosi su ogni tipo di stranezza.
Da Hello Kitty al sex toys con le ceneri del proprio marito defunto, ormai c'è proprio di tutto.
Le case minori lavorano spesso non più sulla forma ma sul contenuto... e per contenuto intendo davvero il contenuto!


Tra i sex toys legati ai cartoni animati troviamo lo scettro di Sailor Moon e tra i pupazzi cult troviamo Hello Kitty


Macabri forse, eppure in oriente spopolano. Del resto, se ricordate l'articolo precedente (Magic wand vs Ina Wave), è proprio in oriente che producevano sex toys a forma di animaletto proprio per fingere che fossero dei giocattoli per bambini perchè altrimenti vietati.


Anche noi italiani abbiamo molta fantasia però, infatti nel 2012 nascono Woody, Clitt e Geen dall'azienda Kokoro, fondata da 6 soci con background differenti e complementari che hanno creato una linea molto divertente e colorata.
Sono tre giocattoli diversi, nell'ordine Woody, Clitt e Geen ed hanno la forma di tre divertenti pupazzetti con la testa colorata.


Un altro divertente toy è Svakom Gaga, prodotto tecnologico strutturato come un normale vibratore ma dotato di una microcamera HD e LED, permettendo così di filmare ciò che avviene all'interno del propria vagina o ano.
Curiosità: questo divertente giocattolo è stato forse creato in onore di William Masters e Virginia Johnson, coppia di medici che ha redatto lo studio sulla fisiologia sessuale umana e la cui storia è divenuta protagonista della celebre serie tv Masters of Sex.

 Altro interessante lavoro è dilemma: serie di oggetti trasparenti realizzati a mano. Visto da lontano dilemma potrebbe intrigare per via della sua trasparenza e fragilità, ma da vicino si intravede al suo interno. E' un fallo che racchiude un coltello. Il tema di questo giocattolo è incentrato sul dolore e il piacere e sul contrasto di sesso e violenza.

Proprio in questi ultimi giorni si parla sui giornali di 21 grammi, un dildo creato dall'olandese Mark Sturkenboom per contenere le ceneri del compagno defunto.
21 grammi (chimato così come il peso che si ritiene abbia l'anima umana) non è solo un vibratore, ma una scatola sensoriale. Oltre alle ceneri ci sono: un amplificatore acustico che trasmette la sua musica preferita, il profumo del suo dopobarba e, naturalmente, un dildo trasparente che ospita le ceneri.



sabato 2 maggio 2015

Sesso anale - capitolo II° (Il Plug)

Guardando le statistiche di questo blog, ho notato che uno dei post più seguiti, anche a distanza di tempo, è quello del sesso anale.
Effettivamente è un argomento su cui ricevo molte domande, ragion per cui ho deciso di fare il secondo capitolo sull'argomento parlando del Plug.

Cosa è un plug?
Un plug non è altro che una sorta di "picca" che va inserita nell'ano. Può essere utilizzato come stimolatore e dilatatore anale. E' simile ad un dildo, più corto e conformato in modo che, una volta inserito, la stretta dello sfintere lo mantenga in posizione stabile anche camminando o svolgendo normali attività.
Vengono spesso utilizzati come dilatatori progressivi, possono dare una momentanea sensazione di dolore nel momento dell'inserimento di una nuova misura, dolore che diminuisce generalmente dopo il posizionamento.
In questo specifico caso il plug è utile per chi vuole iniziare a praticale sesso anale partendo prima con misure ridotte ed andando a crescere fino alla grandezza desiderata.
Il plug può essere utilizzato anche durate il rapporto sessuale come doppia penetrazione per la donna, mentre se indossato dall'uomo è un buon stimolare la prostatico.
Esistono plug di vari materiali, da quelli morbidi come la gomma, il silicone e il jelly, a quelli duri come vetro, legno o acciaio.
Con ogni tipologica di plug (o toys in generale) utilizzate sempre il lubrificante.


CuriositàIl nome Plug the fun in nasce da un gioco di parole in cui è contemplato questo giocattolo.
Esistono butt plug dilatabili, dotati di una pompetta ad aria, che una volta inseriti, possono essere espansi fino al diametro desiderato.
Nella pratica del figging, contemplata nel BDSM, può essere usato un rizoma di zenzero sagomato a forma di butt plug.