Esercizi di Kegel - un tipo di ginnastica con risvolti piacevoli

Basta molto poco ed è possibile farli anche durante la normale ginnastica o durante momenti quotidiani, gli esercizi di Kegel sono ottimi per ridurre l'incontinenza urinaria, ma anche per controllare l'orgasmo.

Per esercizi di Kegel s’intende la ginnastica pelvica procurata dalla contrazione involontaria dei muscoli pelvici sotto stimolazione. E' consigliabile praticarli 2/3 volte al giorno con giocattoli come: palline vaginali, coni vaginali ed elettrostimolatori.
Oltre a lavorare sull'incontinenza sono utili per alleviare il dolore durante e dopo il parto naturale, per la vulvodinia e l’anorgasmia.
Insomma, non c'è alcuna controindicazione, questi esercizi possono risollevare le sorti della vita di coppia, reintroducendo una sessualità a due ancora più passionale di prima.

Gli esercizi di Kegel prendono il nome del ginecologo americano che li teorizzò nella prima metà del ‘900.

Adesso munitevi di palline vaginali! 
Se siete alle prime armi scegliete una pallina, due palline se siete già a buon punto.
Inserite le vostre palline vaginali all’interno della vagina stando in piedi e svolgendo le vostre normali attività quotidiane. I pesi contenuti all’interno delle palline, sbattendo contro le pareti di quest’ultime, provocheranno l’istantanea contrazione dei muscoli pelvici. Tenetele dentro per un massimo di 15 minuti e noterete i primi risultati già a partire dai primi mesi.
I coni vaginali sono invece lo strumento ideale per una ginnastica pelvica livello avanzato. All’interno di un cono va inserito un peso, diverso a seconda della propria fase di allenamento. I pesi, presuppongono un allenamento che parta dal peso più piccolo a quello più grande, ognuno da inserire in vagina per un tempo variabile da un minimo di 3 ad un massimo di 15 minuti. Particolarmente indicati per coloro che già avvertono i primi segnali di incontinenza urinaria, insostituibili dai 30 anni in su. 
Un consiglio per chi è in età avanzata o in pieno prolasso è quello di scegliere le sonde vaginali ad elettrostimolazione – o elettrostimolatori - più delicate e meno invasive.

Come dicevo prima, gli esercizi di Kegel non servono soltanto a ridurre l’incontinenza urinaria o da stress, ma anche ad intensificare l’orgasmo femminile durante la penetrazione vaginale. La ginnastica pelvica, infatti, tonificando i muscoli pelvici e vaginali, contribuisce ad aumentare la percezione delle loro contrazioni durante l’orgasmo, procurando così un piacere intenso per lei ed eccitante per il partner. 

Commenti

Post più popolari