martedì 15 settembre 2015

Pillole di storia - capitolo I - Il dildo

Visto il grande successo dei capitoli sul sesso anale (I - , II - Il plug, III - Il dildo) e sul bdsm (I - sextoys e sm II - le manette), ho deciso di iniziare con dei brevi capitoli sulla storia dei sex toys.
Gli aneddoti su questi giocattoli sono in realtà molti, soprattutto recenti. Il 900 è stato un secolo di grandi svolte per la sessualità, sia per lo sviluppo della tecnologia che per l'apertura mentale.
Partirò dall'antica Grecia con gli Olisbos, fino ad arrivare ai più moderni toys delle aziende più in voga di questi ultimi dieci anni.
Buona lettura!

La storia dei sex toys è molto più antica di quello che si crede. Non ha inizio con il primo vibratore (datato 1742), ma bensì con il dildo, chiamato inizialmente “olisbos” (datato 500 a.C.), venduto dai mercanti del porto greco di Mileto.

In realtà nella regione dell’Aquitania, in Francia, sono stati ritrovati degli oggetti di forma fallica in pietra ed osso riconducibili al paleolitico e nel Museo dell’Antica Cultura Sessuale Cinese di Shanghai è possibile vedere esposto un fallo verde in pietra di giada risalente a 6.000 anni fa, ma queste due scoperte sono ancora avvolte da misteri di ogni tipo.

I simulacri fallici sono comuni nell'arco di tutta la storia dell'uomo, come oggetto di venerazione o forme di espressione artistica. I dildo si distinguono da loro per l'uso sessuale.
I dildo utilizzati anche nell'antica Grecia erano intagliati nel cuoio dai calzolai, infatti nel mimo dello scrittore greco Eroda due amiche conversano sul “baubon” in cuoio fabbricato da un calzolaio.

[Nella foto Bouncer della Fun Factory dildo con all'interno tre sfere rotanti che reagiscono alla muscolatura interna, grazie al loro spostamento di peso aumentano il piacere. Il design di questo toy in silicone può stimolare il punto G e la prostata, è quindi perfetto sia per uso vaginale che per uso anale. La base ampia permette una buona adesione alle superfici e l’utilizzo con un’imbracatura harness strap on.]

Nessun commento:

Posta un commento